FANDOM


"JA:俺は風間仁呪われた血を継ぐ者だ
IT: Io sono Jin Kazama, erede del sangue maledetto
"
―Jin in Tekken 7[src]

Jin Kazama (風間 仁, Kazama Jin) è il figlio di Jun Kazama e di Kazuya Mishima, uno dei personaggi principali e protagonista, nonchè nipote di Heihachi Mishima e come suo padre è affetto dal Sangue del Diavolo, introdotto in Tekken 3.

Da Tekken 6 Jin ha un ruolo più negativo diventando più malvagio e spietato, in maniera simile a suo padre.

Storia Modifica

Pre-Tekken Modifica

Jin Kazama è il figlio di Kazuya Mishima e Jun Kazama, i due misteriosamente legati durante gli eventi del Tekken 2, ebbero una relazione sentimentale, e Jin venne concepito poco prima della battaglia finale tra Heihachi e Kazuya.

Poco dopo la sconfitta di Kazuya, Devil cercò di fuggire per insediarsi in Jin che ancora nel grembo della madre, venne difeso da essa che riuscì a cacciare Devil, ma lasciò in Jin il segno del gene del diavolo.

Diversi mesi dopo la caduta di Kazuya, Jun Kazama e il figlio si trasferirono in un piccolo villaggio dove venne cresciuto dalla madre nella tranquillità

Tekken 3 Modifica

Sedici anni dopo, Jin ormai un ragazzo, cominciò il suo addestramento insegnatogli dalla madre finchè un giorno mentre Jin tornò a casa, vide la madre aggredita da Ogre, nonostante i suoi avvertimenti di allontanarsi e scappare, Jin volle cercare di difendere la madre attaccando Ogre, ma il mostro riuscì a stordire Jin e mandarlo fuori combattimento per diverso tempo.

Quando Jin si risvegliò, Ogre non c'era più, cosi come sua madre.

Jin, desideroso di vendetta, esegui le istruzioni della madre nel caso ella fosse mancata, cioè doveva recarsi da Heihachi Mishima, il suo ricco nonno proprietario dell'industria militare Mishima Zaibatsu, giunto cosi da Heihachi, Jin si presentò lasciando sbalordito Heihachi che rimase sorpreso all'avere un nipote.

Jin raccontò quindi la sua storia e chiese a Heihachi di insegnargli a combattere per vendicare la madre. Egli acconsentì e lo prese con sè nella sua casa, insegnandogli il Karate Mishima con un duro allenamento e educandolo, tra i due cosi cominciò ad instaurarsi un rapporto d'affetto, dove Jin considerava Heihachi una sorta di figura paterna e Heihachi considerava Jin il suo potenziale e degno erede della Mishima Zaibatsu.

Tre anni dopo, Heihachi indusse il Tekken 3, dopo aver trovato Ogre, Jin Kazama cosi partecipò al torneo e si fece strada nel torneo finchè arrivò in finale e batte finalmente Ogre, vendicando sua madre.

Poco dopo però Heihachi sopraggiunge e ordina alla Tekken Force di sparare a Jin, per poi sparargli in testa con una pistola, Jin ormai creduto morto, Heihachi si sta allontanando dal tempio quando vede i soldati della Tekken Force lanciati contro il muro. Jin si era trasformato in una versione demoniaca di sè dovuta al gene del diavolo presente nel suo sangue sviluppando ali nere, tatuaggi neri sul petto e sulla fronte con occhi rossi.

Devil Jin prende cosi Heihachi e lo scaraventa contro il muro facendolo crollare, però Heihachi sta per cadere giù dal tempio, quando Devil Jin lo prende in volo e lo porta al sicuro per poi volare via.

Tekken 4 Modifica

Diverso tempo dopo Jin, ripresosi dalla condizione di demone, viaggia in Australia per nascondersi dal nonno Heihachi.

Ora Jin spinto dall'atto di tradimento del nonno comincia a odiare la sua famiglia, cosi rinnega il suo stile di combattimento e inizia ad addestrarsi nel Karate Kyokushin, padroneggiandolo in poco tempo. Intanto Heihachi organizzò il TEKKEN 4, che attirò molti lottatori da tutto il mondo tra cui il padre di Jin, Kazuya Mishima, creduto morto da oltre vent'anni, cosi Jin desideroso di vendicarsi decide di iscriversi al torneo.

Arrivando in semi finale però Jin che doveva scontrarsi contro il padre Kazuya, venne rapito dalla Tekken force e portato nel tempio Hon-maru e legato a delle catene per sopprimere il suo lato demoniaco. Kazuya Mishima cosi arrivato allo scontro, vista l'assenza di Jin allo scontro vinse per abbandono, e passo in finale contro suo padre, venendo sconfitto.

Heihachi portò Kazuya nell'Hon-maru, dove vide suo figlio Jin per la prima volta, e dopo poco Devil tramortisce Heihachi e cerca di assorbire il demone da Jin ma Kazuya si oppose, ed propose a Devil di scontrarsi contro Jin prima di prendere il demone. Kazuya entra cosi nei sogni di Jin, dove lo tormenta per svegliarlo, cosi Jin risvegliatosi e sotto l'influenza del sangue del diavolo vuole scontrarsi contro il padre per liberarsi dal suo demone per sempre.

Jin riesce a sconfiggere Kazuya, ma Heihachi nel tempo si risvegliò e sfidò Jin a combattere, ma venne anch'esso sconfitto.

Jin ormai sotto il controllo del sangue del diavolo si trasforma parzialmente in Devil Jin, e sta per dare il colpo di grazia al nonno quando ha una visione di sua madre, che lo riporta alla ragione. Allora Devil Jin dice a Heihachi "Ringrazia mia madre, Jun Kazama" e poi vola via sfondando il tetto.

Tekken 5 Modifica

Dopo aver sconfitto Heihachi e Kazuya, Jin vola via nella sua forma demoniaca dall'Hon-maru, ma poco dopo perde il controllo del suo corpo e si risveglia il giorno dopo, in una foresta distrutta.

Sapendo di essere responsabile di tale distruzione, sente una presenza malvagia che sta risvegliando il demone dentro di lui, ed non sarebbe riuscito a controllarlo se non avesse distrutto la fonte di tale potere, poco dopo Jin sente del 5° Torneo Tekken, e decide di unirsi per cercare di scoprire chi c'è dietro alla Mishima Zaibatsu.

Nel torneo, Jin Kazama scoprì che la fonte del potere malvagio era il Bisnonno Jinpachi Mishima, risorto grazie a un demone quando morì nell'Hon-maru, Jin riuscì a sconfiggere Jinpachi, prendendo il controllo dell'azienda di famiglia.

All'inizio Jin sembrò scettico nell'amministrare la Mishima Zaibatsu, ma capì di essere un leader e cominciò ad governare la compagnia del nonno.

Tekken 6 Modifica

Salito al trono della compagnia, Jin usò la Mishima Zaibatsu per cercare di trovare una cura contro il Gene del Diavolo di cui era afflitto, anche se ciò si rivelò inutile in quanto gli scienziati del team di ricerca fallirono in qualsiasi risultato.

In una spedizione in Egitto, Jin trovò tracce di una leggenda riguardante una creatura demoniaca che una volta che "due stelle oscure" si sarebbero scontrate, esso si sarebbe risvegliato per distruggere l'umanità e capì che la creatura poteva essere la chiave per la sua guarigione, così allora Jin causò guerre in tutto il mondo e prese il controllo di parti di nazioni intere usando la Tekken Force, così però attirò l'ira di tutto il mondo e la G-Corporation, intanto presa dal padre, organizzò un movimento di resistenza contro la Zaibatsu, e mise una taglia sulla testa di suo figlio.

Percependo il potere malvagio che si stava risvegliando, Jin capì che l'unico modo di avverare la profezia sarebbe stato organizzare il Tekken 6 per scontrarsi con suo padre.

Solamente però Jin venne tradito da un ex-ufficiale della Tekken Force che si ribellò a Jin per cercare di fermarlo dalla distruzione, capì poi che Jin voleva risvegliare e uccidere Azazel, la creatura corrotta e demoniaca che sembrava essere la fonte del "Sangue del Diavolo", e dopo averlo "sconfitto", Lars uscì dal tempio dove trovò Jin ad aspettarlo che gli disse che solo un afflitto dal sangue del diavolo poteva ucciderlo permanentemente, e quindi Azazel sbucò dalle rovine ancora più forte di prima e Jin dà inizio a una violenta battaglia contro di lui, culminando in una caduta in un crepaccio, dove Azazel venne finalmente ucciso da Jin.

Tekken 7 Modifica

Jin, dopo aver sconfitto Azazel, rimase bloccato diverso tempo privo di sensi nel crepaccio e quindi dichiarato morto, ma riuscì eventualmente a risalire il crepaccio e a fuggire nel deserto, ma diverso tempo dopo soccombe allo sforzo e cade privo di sensi, dove viene trovato da un elicottero delle Nazioni Unite che lo volevano processare, così lo caricano sull'elicottero, ma durante il viaggio Jin si trasforma in Devil Jin e vola via aprendo a metà l'elicottero.

Più avanti, Jin si risveglia in Giappone cacciato dalla Mishima Zaibatsu, ora controllata nuovamente dal nonno che lo voleva morto, nonostante riuscì a fuggire, Jin rimase ferito nello scontro ma venne trovato da Lars che gli somministrò cure e riposo.

Alla fine del Tekken 7, Jin giunta la notizia che suo nonno era morto, capì che era giunto il momento di finire ciò che aveva iniziato, e mentre gli compaiono i tatuaggi sul viso, ora riesce a controllare il suo alter-ego.

Finali Modifica

Tekken 3 Modifica

  • Jin Kazama sconfigge Ogre, vendicando sua madre, però appena si gira trova la Tekken Force che prontamente gli spara, così Jin cade a terra, e vede suo nonno Heihachi, allungando la mano verso di lui in segno di richiesta d'aiuto, Heihachi risponde sparandogli in testa, apparentemente uccidendolo. Pochi minuti dopo, Jin si trasforma in Devil Jin e sbaraglia la Tekken Force, lancia poi Heihachi contro il muro del tempio, facendolo crollare, così Heihachi sta per cadere giù dal tempio, quando Devil Jin lo afferra e lo porta al sicuro, per poi volare via.

Tekken 4 Modifica

  • Jin arriva in semi-finale, ma viene rapito dalla Tekken Force e portato nell'Hon-maru, incatenato alle pareti. Diverse ore dopo, arriva suo padre e suo nonno, ritornato dalla morte, suo padre si sbarazza di Heihachi, per poi rivolgere la sua attenzione a Jin, ancora incosciente. Kazuya per impadronirsi del potere di suo figlio, cerca di svegliarlo tormentandolo nel suo inconscio, risvegliando il potere di Devil in Jin che si risveglia e comincia a trasformarsi, liberatosi delle catene ora si prepara a combattere contro suo padre, riuscendo a sconfiggerlo, poi Heihachi, che nel frattempo si era risvegliato, si prepara a combattere contro suo nipote, anche se viene sconfitto anch'esso, oramai Jin è sotto l'influenza di Devil, e si appresta ad uccidere suo nonno e suo padre, ma ha una visione di sua madre che lo fa tornare in sè. Così Jin si prepara dispiegando le ali, rivolgendosi a Heihachi, gli dice "Ringrazia mia madre, Jun Kazama" , per poi volare via creando un buco nel tetto.

Tekken 5 Modifica

  • Jin arriva in finale e sconfigge suo bisnonno Jinpachi Mishima, sente che il demone dentro di lui si è tranquillizato, e prende il controllo della Mishima Zaibatsu, seppure riluttante all'inizio, vedendo gli uomini che gli fanno il saluto militare, si rende conto di essere un leader, sedendosi sul trono di famiglia, lancia un sorriso malevolo.

Tekken 6 Modifica

  • Jin sconfigge Azazel, ed uscendo dal tempio sta per salire sull'elicottero quando suo nonno, Heihachi, salta giù dall'elicottero, domandando a Jin di restituirgli la compagnia, Jin lo mette KO, e poi gli dice che un giorno lo farà.

Tekken Tag Tournament Modifica

  • Jin sconfigge suo padre Kazuya, e afferra il suo corpo privo di sensi, e si prepara a finirlo, quando all'improvviso gli tremano le mani, e lo lascia cadere a terra, Jin quindi cade in ginocchio, mentre le sue mani continuano a tremare.

Tekken Tag Tournament 2 Modifica

  • Jin sconfigge Unknown, la prende tra le sue braccia, Unknown quindi si trasforma nella forma umana, Jun Kazama, Jin allora rimane sorpreso, ma pochi secondi dopo il corpo di sua madre scompare sotto i suoi occhi e Jin rimane sconvolto, pieno di dolore e rabbia per aver perso nuovamente sua madre, lancia un grido infuriato, trasformandosi in Devil Jin e volando via verso lo spazio, continua a gridare arrabbiato.

Citazioni Modifica

Citazioni Introduttive
Citazioni di vittoria
Forza ! (来い koi) (Tekken 4 in poi) La stirpe dei Mishima...finisce qui!. (三島の血は、俺が絶つ! mishima no chi wa, ore ga tatsu!) (Tekken 5)
Non metterti in mezzo alla mia strada!(邪魔するな! jama-suru na) Perdonami. (許せ yuruse) (Tekken 5, rimosso in T6)
Mi sta aspettando... (奴が、待っている... yatsu ga, matteiru) (Tekken 5-7) Ti prenderò... (待っている matteiru)  (T5, rimosso in T6, reintrodotto in T7)
Temi la mia ira! (恐怖を教えてやろう! kyōfu wo oshiete yarō) (Tekken 6) Patetico! (くだらん kudaran) (Tekken 6)
Il potere è tutto ! (力こそ全てだ! chikara koso subete da) (T6/T7) Questa è la verità! (これが現実だ。 kore ga genjitsu da) (TK6/TK7)
Inutile! (無駄だ。 muda da) (TTT2) Sei uno scherzo! (無様だな buzama da na) (T6/T7)
Mi stai facendo perdere tempo! (時間の無駄だ。 jikan no muda da) (T7 contro Kazumi o Akuma)
Metterò fine a tutto questo! (俺わ, 全て終わらせる。 ore wa, subete owaraseru) (T7, contro Kazuya o Heihachi)

Nota: La traduzione di Namco non è la traduzione letterale.

Stile di combattimento Modifica

Lo stile di combattimento di Jin è cambiato nella serie, al suo debutto in Tekken 3 fino a Tekken Tag Tournament, Jin Kazama combatteva usando uno stile misto formato dal Karate in stile Mishima ed Karate in stile Kazama. Essendo addestrato da sua madre nello stile Kazama, e dopo la sua scomparsa, venne istruito da suo nonno Heihachi nello stile di famiglia. Jin così presentava oltre alle classiche mosse Mishima, alcune mosse Kazama come il Three Ring Circus o il Laser Cannon. Questo stile è ispirato molto dal Karate Shito-ryu

Dopo il tradimento di Heihachi, poco prima del Tekken 4, Jin se andò a Brisbane, in Australia, dove spinto dall'odio per la sua famiglia lasciò da parte l'arte marziale di famiglia per seguire il Karate puro, e da allora è rimasto il suo stile, anche se tramite una mossa segreta in Tekken Tag Tournament 2, può tornare temporaneamente allo stile Mishima.

La forma demoniaca di Jin torna ad usare una versione evoluta del vecchio stile Mishima e Kazama quando egli è sopraffatto dal gene del diavolo.

Galleria Modifica

In dettaglio nella seguente pagina

Relazioni Modifica

  • Jun Kazama: Sua madre, alla quale Jin è molto affezionato e legato ed è l'unica persona alla quale Jin è ancora legato, l'ha cresciuto fino alla sua scomparsa da parte di Ogre, ha fatto la sua missione in Tekken 3 di uccidere Ogre per vendicare la sua (presunta morte), in Tekken 6 Jin dichiara che gli manca molto sua madre e vorrebbe che fosse lì con lui. Non dandosi per vinto, Jin spera che sua madre Jun sia ancora in vita, l'unica volta nella quale Jin sorride è nella sua posa in coppia con sua madre.
  • Kazuya Mishima: Suo padre, Jin ha scoperto le sue origini e il suo vero padre intorno alla scomparsa di sua madre, e divenne la sua nemesi dopo che venne svegliato dal coma con visioni e incubi terribili, combattendo in quanto suo padre vuole riprendersi la metà mancante del suo potere.
  • Heihachi Mishima: Suo nonno, Jin è andato da lui dopo la scomparsa di Jun secondo le sue raccomandazioni, Heihachi gli insegnato a combattere e l'ha allenato per affrontare Ogre in Tekken 3.

A differenza di suo padre, Jin aveva un rapporto molto più amichevole con lui, voleva bene a suo nonno e lo seguiva come esempio, fidandosi ciecamente di lui. Dopo il tradimento alla fine del Tekken 3, ogni affetto e rispetto per suo nonno è stato distrutto, diventando nemico giurato e portando Jin a rinnegare la sua famiglia e stile di combattimento.

  • Hwoarang: Il suo rivale, Jin ha combattuto contro di lui per la prima volta durante il Tekken 3, sconfiggendolo, da allora sono diventati rivali e si sfidano l'un l'altro in ogni torneo, anche se durante l'ultimo torneo, i due hanno imparato a rispettarsi e hanno un rapporto più amichevole, tant'è che Hwoarang cerca di proteggere Jin dai soldati ONU.