Tekkenpedia Ita
Advertisement
Tekkenpedia Ita
Tekken: Blood Vengeance
Galleria Video
Musiche

Tekken blood vengeance logo 2.png

Tekken: Blood Vengance (鉄拳 ブラッド・ベンジェンス Tekken Buraddo Benjensu) è un film 3D giapponese, tratto dalla serie di videogiochi Tekken.

Il film è stato prodotto dalla Digital Frontier e distribuito dalla Amsik Ace Entertainment. Il film è uscito su Blu-ray Disc il 22 Novembre 2011 in USA e l' 1 Dicembre 2011 in Giappone all'interno del pacchetto Tekken Hybrid.

Il film vede come protagoniste Ling Xiaoyu e Alisa Bosconovitch, intente a portare a termine la stessa missione, ignare del fatto che entrambe lavorano per compagnie nemiche.

Riassunto[]

Kazuya Mishima e Jin Kazama, rispettivamente capi della G Corporation e della Mishima Zaibatsu, cercano entrambi la stessa cosa: Shin Kamiya, uno studente dell'Università di Kyoto. Kazuya manda Anna Williams a ricattare Ling Xiaoyu e Jin manda Nina Williams in Russia per attivare Alisa Bosconovitch.

Xiaoyu e Alisa si conoscono appena arrivate all'Università di Kyoto, senza sapere che una difende la parte nemica dell'altra. Pian piano, entrambe diventano migliori amiche, fin a quando scoprono che entrambe stanno cercando la stessa cosa.

Tuttavia decidono di tradire le loro parti e continuare ad essere amiche, ma Anna e Nina le cercano per ucciderle.

Alisa e Xiaoyu si mettono all fuga e trovano anche un aiuto da parte del loro professore, Lee Chaolan. Le ragazze si ritroveranno davanti seri problemi che, ancora una volta, i Mishima sono riusciti a causare.

Trama[]

Principale[]

Una donna vestita di nero in motocicletta sfreccia per le autostrade della città e finisce per scontrarsi con un camion.

Anna e Nina combattono

Si scopre che le due alla guida sono Nina e Anna Williams, le sorelle rivali. Dopo un combattimento che dura qualche minuto, Anna si alza indifferente sapendo che i soldati della G Corporation sarebbero arrivati di lì a poco. Infatti arrivano qualche secondo dopo e colgono Nina in un'imboscata. Nina riesce tuttavia a fuggire, e torna da Jin Kazama, nella sede della Mishima Zaibatsu.

Nina nella sede della Zaibatsu

Jin e Nina discutono sul fatto che lei sia uscita senza permesso, ma lei torna vittoriosa con i dati su Shin Kamiya, un ragazzo che sembra possedere il GENOCELL.

Nel frattempo, Kazuya, nella sede della G Corporation tiene tutto sotto controllo con la telecamera in laboratorio, quando Anna entra e gli mostra esattamente la stessa preda della Mishima Zaibatsu, ossia Shin.

Allora lei gli mostra che ci sono molti soggetti che possono essere usati come spie, e dopo una lista sceglie Ling Xiaoyu. Kazuya concorda e quindi manda Anna a cercarla.

Ganryu mostra a Xiaoyu l'esame

Xiaoyu è una ragazza di 18 anni che studia alla Mishima Politecnical High School. Mentre corre per arrivare in tempo a scuola, riesce ad affrontare un sacco di ostacoli grazie alla sua veloce amica Panda. Arrivate a scuola, Xiaoyu mette Panda nella parcheggio delle biciclette, e lo premia con una lunga canna di bambù che tiene nello zaino. Arriva allora Ganryu, che la porta nel suo ufficio. Le parla allora dei suoi esami che sono andati male, e che dovrà cambiare istituto. D'improvviso la sedia della cattedra si gira per rivelare Anna seduta e le lancia un coltello, che puntava dritto sulla fronte della ragazza. Xiaoyu, dai potenti riflessi, schiva il coltello che va a finire sul muro.

Xiaoyu schiva il coltello

Dopo una breve conversazione, Anna ricatta Xiaoyu e la trasferisce alla K.I.S., ossia Kyoto International School, l'Università di Kyoto. Xiaoyu allora incontra Lee Chaolan, che scrive in grandi caratteri il suo nome (quello di Xiaoyu) nella lavagna.

Lee accoglie Xiaoyu

Nel frattempo, nel cortile della scuola si svolge una grande fiera. Xiaoyu osserva la foto di Shin sul suo cellulare, e si guarda intorno sperando di trovarlo. All'uscita, si scontra con una strana ragazza dai capelli rosa e i vestiti viola porpora e rosa. Dopo essersi scusate a vicenda, Xiaoyu rimane ad osservare la stravagante "uniforme" dell'altra. Xiaoyu continua a svolgere le sue indagini, e mentre il suo localizzatore la informa che Shin sia proprio affianco a lei, sulla sua testa cade una scarpa.

Shin tenta il suicidio

Xiaoyu la prende e guarda in altro, capendo che Shin non è vicino a lei, ma bensì sopra di lei, tentando si suicidarsi all'apparenza senza motivo. Xiaoyu lo salva grazie ad uno dei suoi salti mortali, riuscendo a sfilargli una spilla.

La misteriosa ragazza dai capelli magenta capisce la stessa cosa, ma troppo tardi. Guarda dall'alto dell'edificio e le due finiscono per rivedersi. Le ragazze finiscono per iniziare a fare amicizia e cominciano a parlare assieme, quando ormai il sole sta tramontando. La ragazza dai capelli magenta dice di chiamarsi Alisa.

Xiaoyu indaga nella camera di Shin

Xiaoyu poi torna da Anna Williams in una capanna di legno circondata da un bellissimo giardino e le riferisce tutto. La notte, Xiaoyu si intrufola nel dormitorio dei maschi passando dalla finestra aperta. Quando trova la camera di Shin, ci entra incontrando la luce spenta. La ragazza si dirige verso la libreria, notando una foto incorniciata su uno scaffale. Xiaoyu tiene la lanterna in bocca e osserva la foto. Nota che uno dei compagni di scuola di Shin, che sono nella foto con lui, è Jin Kazama. Prende un'altra foto, che raffigura lui andando a scuola. Mentre osserva le foto, sente un rumore nel bagno. Allora Xiaoyu posa le foto sullo scaffale e rimane a spiare dalla porta del bagno.

Xiaoyu e Alisa spiano Shin nella doccia

Mentre Shin si fa la doccia, scopre che sul suo braccio sinistro c'è il marchio del GENOCELL, capendo perché che Shin lo fasciasse. Il marchio era nero e ripercorreva tutto il braccio, dal polso alle spalle.

Xiaoyu rimane un po' sorpresa dal marchio.

Alisa minaccia di chiamare il 911

Mentre Xiaoyu rimane a guardare un'altro po', arriva Alisa con la stessa intenzione. Appena Xiaoyu la vede, la afferra e la porta via, ed entrambi scappano. Xiaoyu la porta in un vicoletto, e le due cominciano a parlare, mentre Xiaoyu sembra ansiosa. Alisa le domanda se lei lo stesse spiando perché aveva una cotta per lui. Xiaoyu si spiega dicendo di no, ma Alisa minaccia di chiamare la polizia, digitando sul telefono il numero 911.

Xiaoyu cerca allora di fermarla, pregandole in pace di non farlo. Per salvarsi, Xiaoyu allora le mente che provava qualcosa per Shin, e Alisa la lascia stare.

Xiaoyu parla con Shin

La mattina seguente, mentre sono a scuola, Xiaoyu entra nella sua classe, la 3C e vede Alisa intenta a prendere il tablet di Shin. Quando Shin vede Xiaoyu entrare, Shin la chiama e la porta a parlare con lui separatamente.

Alisa allora li cerca, senza sapere la direzione di dove sono andati. Nel frattempo, Shin racconta a Xiaoyu del suo passato, e quando Alisa li trova, Shin saluta le ragazze e se ne va.

Da destra a sinistra: Alisa, Xiaoyu e Panda al parco

Il pomeriggio, allora, Alisa e Xiaoyu si recano al parco, al tramonto, e Xiaoyu compra due lecca-lecca, e ne da uno ad Alisa. Le ragazze, sedute su una panchina, parlano, con Panda sdraiata a terra vicina a Xiaoyu. Un annuncio pubblicitario, incollato al muro, annuncia uno show di Mokujin. Le ragazze conversano su di esso, e Alisa dice di provarci, e vedere se sono forti abbastanza da sconfiggerlo.

Alisa e Xiaoyu assistono al video

La mattina dopo, quando Alisa e Xiaoyu si recano a scuola, dove si svolge una grande fiera, mentre Lee fa lezione nella sua classe e nota che nessuno era presente. Xiaoyu si reca allora con l'amica dentro la scuola, in tempo per assistere ad un video girato da Shin, dove chiede aiuto, mentre alcuni soldati lo rapiscono.

Alisa commenta che lui "è un bravo attore", ma Xiaoyu capisce che non è una finzione. Si reca di corsa alla sala dove stavano registrando il video dal vivo, seguita da Alisa. Xiaoyu deve caricare contro la porta che è stata chiusa a chiave. Quando entrambe entrano, scoprono che non c'è nessuno, ma solo uno schermo fermo all'istante in cui i soldati stavano trascinando Shin.

Alisa si prepara ad attaccare Xiaoyu

Xiaoyu cerca di capire e, confusa, tira un pugno allo schermo, mentre Alisa le domanda cosa vorrebbe dire. Xiaoyu dice che allora non c'era nessuna trasmissione in diretta se Shin era stato rapito e che serviva come una richiesta di riscatto, per poi bloccarsi all'improvviso, senza battere ciglio e Alisa comunica, senza aprir bocca e con una voce che non sembra essere la sua, che il "contatto del protocollo su Shin Kamiya", dicendo che forse lei stessa è in contatto con un possibile nemico in attesa di un comando dalla G Corporation, riferendosi a Xiaoyu. Xiaoyu si preoccupa, chiedendo all'amica cosa stesse succedendo con la sua voce. La stessa comunica allora che dovrà eliminare l'agente nemico. Alisa attacca Xiaoyu con un calcio che la ragazza schiva. Alisa riprova a colpirla, riuscendo dopo aver eseguito un calcio forte che distrugge la finestra facendo cadere, quindi, anche Xiaoyu. Alisa, quindi, la guarda dalla finestra, dicendo "Missione completa, ritorno alla base". Xiaoyu riesce a spostare i tavoli e le sedie distrutte ed uscire, guardando il punto in cui la finestra si era rotta.

Anna dopo aver soffocato Xiaoyu

La sera, Xiaoyu svolge alcune ricerche al computer nella stessa capanna dove era andata a comunicare quello che aveva visto ad Anna. Scopre che Alisa è stata importata dalla Mishima Zaibatsu, ritrovandola in una lista di oggetti importati dalla stessa organizzazione, assieme a motociclette e altri veicoli. Viene però sorpresa da Anna, che l'afferra per il collo dicendo che un fallimento sarebbe potuto passare liscio, ma che ora si stava già rendendo ridicola e dicendole che vuole che ritrovasse Shin. Xiaoyu cerca di giustificarsi, dicendo che sia lei che Alisa stavano cercando la stessa cosa. Anna le ordina di trovarla e poi distruggerla, dicendo che la prima amica che si era fatta a scuola era diventata ora sua nemica.

Xiaoyu tiene tra le mani la testa di Alisa

Il pomeriggio del giorno seguente, nel parco isolato, Alisa si presenta, dicendo a Xiaoyu che aveva ricevuto il suo messaggio e che accettava la sfida. Alisa le dice che lei, Xiaoyu, le aveva detto che forse amava Shin, ma ormai aveva capito che era una bugia e che aveva ricevuto i suoi ordini e che doveva completare la missione, partendo all'attacco. Xiaoyu schiva i calci e le due iniziano a combattere. Nel mezzo della lotta, Xiaoyu esegue un salto colpendo il mento del robot a cui cade la testa. Xiaoyu rimane stupita, ma il corpo di Alisa si muove ancora. La testa di Alisa ricade, però, tra le mani della ragazza dicendo che era programmata per distruggerla per poi esplodere, facendo cadere a terra Xiaoyu. Alisa comunica allora che la "modalità robot da battaglia era stata attivata". Dalle mani di Alisa, allora, escono due motoseghe. Alisa cerca, allora, di attaccare Xiaoyu con esse. Dalle spalle di Alisa spuntano due ali robotiche. Appena Alisa fa per tagliare la testa all'avversaria, Xiaoyu blocca le sue braccia. Sputano allora due jet dalle gambe di Alisa che con un calcio doppio scaraventa Xiaoyu lontano. Xiaoyu atterra in piedi, ancora pronta a combattere. Con un salto, mentre Alisa la raggiungeva, Xiaoyu guardò il posto dal balcone della pagoda vicina, cercando con lo sguardo Alisa che era subito sotto di lei. Le due combattono all'interno della pagoda.

Alisa minaccia di tagliare la gola a Xiaoyu

Xiaoyu sale sul tetto, scappando, proprio quando Alisa lo distrugge nello stesso esatto punto in cui stava passando. Il gallo dorato della pagoda cade addosso a Xiaoyu. Xiaoyu prova a gettare addosso al robot il gallo, ma Alisa lo distrugge con la motosega per poi tirarle un calcio e farla cadere dalla pagoda. Quando Xiaoyu prova a rialzarsi, si trova faccia a faccia con la sega di Alisa. Alisa le dice che sa che lei è un'agente della G Corp. e che ci sono prove a riguardo. Xiaoyu le dice che se lei vuole, può farla fuori. Tra le due comincia un battibecco, e Xiaoyu le dice che non ha senso litigare.

Anna ordina ai soldati della G Corporation di attaccare Alisa e Xiaoyu

Mentre Alisa avvicina lentamente la sega al collo di Xiaoyu, la ragazza chiude gli occhi, ma Alisa si ferma di colpo e alza la sega, dicendo che ha rivelato un segnale di calore proveniente dall'alto. Alle spalle di Alisa, la pagoda esplode e sulle macerie atterrano Anna e alcuni soldati della G Corporation. Con un gesto della mano, Anna ordina ai soldati di attaccare Alisa. Il robot, allora, si alza e affronta i soldati ma uno arriva alle sue spalle e le da uno shock mentre gli altri la prendono a mazzate. Xiaoyu assiste alla scena spaventata. Quest'ultima si alza e attacca i soldati, sconfiggendone molti.

I soldati della G Corp si preparano a sparare contro Xiaoyu

Xiaoyu cerca di aiutare il robot mentre Anna dice di dimenticarla. Xiaoyu ribatte, dicendo che lei le ha salvato la vita è che è il minimo che possa fare. Anna le dice di sentirsi libera di fare quello che vuole, ma che quella sua scelta l'avrebbe resa loro nemica. Xiaoyu, allora, la sfida, dicendo che sarebbe diventata tranquillamente e che non è mai stata dalla sua parte. Anna allora commenta come Xiaoyu sia così giovane e allo stesso tempo così ingenua, ordinando ai soldati di ucciderla.

Lee accetta di aiutare Alisa e Xiaoyu dicendo "Excellent!"

Nello stesso istante in cui i soldati si preparano a spararla, Panda arriva di corsa attaccando i soldati e la stessa Anna, mentre Xiaoyu aiuta Alisa. Le due montano sul dorso di Panda e quest'ultimo prende la rincorsa e corre a tutta velocità mentre i soldati sparano. Due pallottole colpiscono le spalle di Alisa, senza effetti, mentre lei aziona le sue ali robotiche e Panda, grazie alla spinta, riesce a correre ad un'altissima velocità, rifugiandosi nella foresta. Quella stessa notte, i soldati continuarono a cercare le ragazze, nascoste dietro un cespuglio in silenzio, assieme a Panda. Mentre le ragazze parlano, Lee Chaolan passa vicino a loro facendo jogging, ma senza notarle. Xiaoyu è il primo a vederlo, dicendo "Mr. Lee!". Allora, Lee torna indietro e, facendo gli stessi movimenti di jogging solo che sul posto, accetta di aiutarle con un "Excellent!".

Alisa e Xiaoyu nella loro camera da letto nella casa di Lee

Lee le porta nella sua lussuosa casa, dove le ragazze ammirano la bellezza e la ricchezza del posto, complimentandosi con lui di come sia umile. Lee informa loro che vi sono 62 camere da letto, 21 bagni completi e 18 bagni di servizio e dice loro di sentirsi come a casa loro dando loro la chiave che Xiaoyu prende al volo e dice loro che sono anche libere di scegliere i vestiti nell'armadio. Alisa lo ringrazia con un cenno della testa. Xiaoyu, eccitata, comincia a guardare i capi nell'armadio appena Lee esce dalla stanza. Appena la ragazza si gira per guardare Alisa, lancia un urlo e salta, vedendo che la testa del robot è ancora una volta staccata dal corpo. Alisa le dice di non farla una cosa così inquietante.

Xiaoyu estrae le pallottole dalle spalle di Alisa

Nel frattempo, Panda si stiracchia sul divano davanti all'enorme televisione. Mentre Xiaoyu toglie le pallottole dalle spalle di Alisa che guariscono nello stesso momento, le ragazze discutono su chi avrebbe potuto rapire Shin. Xiaoyu dice che la G Corporation non le ha mai detto nulla e che le era stato semplicemente ordinato di indagare su Shin Kamiya e di trovare informazioni su di lui e sui suoi contatti e che forse erano state usate entrambe come delle pedine. Xiaoyu butta le pallottole dentro un porta cenere di legno.

Alisa, dopo aver riflettuto, dice a Xiaoyu che gli ordini che aveva ricevuto non erano di Jin Kazama, ma di Nina che lavora per la Mishima Zaibatsu e che viene chiamata anche il suo braccio destro. Xiaoyu le chiede se lei ha mai incontrato Jin. Alisa le risponde di no e le domanda perché glielo abbia chiesto. Xiaoyu, con in mano una camicia bianca, le dice che glielo ha chiesto giusto per sapere.

Nina in chiamata con Jin Kazama

Nel frattempo, nella sede della Zaibatsu, Nina usa un tablet per localizzare Alisa mentre parla al telefono con Jin. Nina dice che Alisa sembra stia facendo la sua propria investigazione ignorando i loro ordini. Jin dice a Nina che dovrebbero chiudere il suo collegamento a internet e dopo aver raggiunto l'accordo, Nina chiude la chiamata.

Nello stesso momento, alla Mishima Polytchnical School, Alisa e Xiaoyu sono ferme davanti al cancello. Xiaoyu mostra ad Alisa la foto di Shin che aveva preso quando era entrata nel suo dormitorio, dove lui era vestito con una tuta bianca in fila assieme ad altri ragazzi nel luogo che sembrava essere infatti la scuola, mentre dice che se la G Corporation e la Mishima Zaibatsu non lo hanno preso, la scuola potrebbe diventare un indizio. Alisa le dice ok, ma le ricorda anche che ha perso il suo collegamento alla rete e che ciò potrebbe diventare un problema. Xiaoyu prende la rincorsa e con un salto atterra dall'altra parte del cancello chiuso, dentro il territorio della scuola.

Alisa scansiona la foto

Xiaoyu le dice che esiste più di un modo di ottenere informazioni mentre apre il cancello. Mentre attraversano i corridoi della scuola, Xiaoyu nota il luogo in cui hanno scattato la foto e decidono allora di entrare. Alisa dice che i dati raccolti dalle macchine presenti sarebbero serviti per studi di genetica e DNA, e si offre allora di hackerare il sistema. Dalle nocche di Alisa escono alcuni fili elettrici che si collegano al computer, ma quest'ultimo dice che tutti i dati erano stati eliminati. Xiaoyu le dice di non preoccuparsi perché avevano ancora altri modi per indagare e propone di cercare qualcosa sul nome cavia "78-M", ossia quello di Shin. Su uno scaffale, infatti, trova un raccoglitore che portava un'etichetta con su scritto "78-M". Vi sono alcune cartelle cliniche e mentre cercano trovano una foto di gruppo in cui vi è Shin. Alisa chiede la foto a Xiaoyu, dicendo che può eseguire una scansione su quello che c'era scritto sulla lavagna. Alisa riesce a capire che la scritta era "Mutare".Alisa, leggendo la definizione della parola datale dal suo sistema, dice che la parola significava in latino cambiare e risale dal XVIII secolo, utilizzata per la prima volta in esperimenti botanici. Dice anche che la parola deriva dagli esperimenti del genetista Hugo DeVries.

Alisa e Xiaoyu guardano la foto di Heihachi

Xiaoyu si ricorda che nell'esperimento mutante stavano svolgendo una ricerca sulla cosiddetta cellula M e, prendendo il raccoglitore, vede che questi esperimenti erano stati fatti sugli studenti e che l'unico sopravvissuto fosse Shin. Alisa arriva quindi alla conclusione che le due grandi multinazionali hanno preso di mira il ragazzo proprio per questo motivo, perché lui contiene la cellula M nel suo DNA. Xiaoyu nota, in fondo al documento, la firma di Heihachi Mishima. Xiaoyu racconta ad Alisa che il preside, Heihachi, era morto tre anni prima, mostrandole la sua foto appesa al muro della presidenza. Dice anche che i Mishima hanno tre generazioni e che la loro linea di sangue e basata sul conflitto. Nel frattempo, scoppia una tempesta.

Alisa, Panda e Xiaoyu parlano

La scena si sposta in Xiaoyu che si fa la doccia nel lussuoso bagno della loro camera nella casa di Lee. Nello smartphone di Xiaoyu, vi è aperta una finestra che mostra una mail indirizzata a lei da Lei Wulong. Il messaggio dice che Xiaoyu ha ragione sulla morte di Heihachi e che quest'ultimo non è morto in un'esplosione. Nel frattempo, Xiaoyu chiude l'acqua della doccia, immersa nei suoi pensieri, cercando di capire cosa voleva dire quella "mutazione", sperando che ciò che aveva visto quel giorno non significasse un'altro spargimento di sangue. Xiaoyu esce dalla doccia, coprendosi con l'asciugamano e raggiunge Alisa nella camera da letto. Alisa e Panda guardano i cartoni animati in televisione. Alisa si alza per parlare con lei e le dice che ora lei è un supereroe e che tutti i suoi poteri hanno bisogno di un nome e dice che forse quelle erano le regole. Xiaoyu vede che con i cartoni animati hanno reso la robot ed il Panda migliori amiche. Alisa nota che Xiaoyu è ancora preoccupata e la rassicura dicendole che c'è ancora tempo per fermare la guerra della famiglia Mishima. Inoltre, Alisa le spiega che i sentimenti, sia reali che programmati, sono sempre sentimenti e ciò rende qualcuno umano.

Anna arriva davanti alla casa dove sono ospitate Alisa, Panda e Xiaoyu

Nel frattempo, in strada, arrivano alcuni veicoli che trasportano dei soldati della G Corporation e Anna. Xiaoyu, seduta a terra, guarda la pioggia dalla finestra e dice che teme che non sia la pioggia a renderla triste, ma invece il fatto che non vuole che venga sparso altro sangue, ossia quello dei Mishima. Alisa cerca di confortarla parlandole mentre Panda dorme sul divano.

Xiaoyu appoggia la sua testa sulle cosce di Alisa

Xiaoyu, allora, sentendosi a suo agio con l'amica, appoggia la sua testa alle cosce di Alisa e commenta sul fatto che la sua sia molto fredda, come un frigorifero e le racconta come da piccola adorava premere le sue guance contro il frigo. Alisa le accarezza la testa per poi prenderla in braccio e sdraiarla sul letto e coprirla dandole la buonanotte e augurandole dolci sogni.

La città di notte

Sulla soglia della camera da letto, Lee, in piedi, augura buonanotte alle due ragazze a Panda e entra anche lui nella sua camera da letto, chiudendo la porta. Nel frattempo, in cielo, vola un elicottero che trasporta Nina. Quest'ultima riattiva il collegamento a internet di Alisa per permetterle di combattere meglio.

L'incontro tra le sorelle Williams

Nella camera da letto delle ragazze, Alisa riceve la notifica che il suo collegamento ad internet è stato riattivato. Xiaoyu e Panda si svegliano sentendo Alisa. Xiaoyu controlla sul tablet e vede che Alisa ha veramente ora la connessione. Le ragazze ne approfittano per fare una rapida ricerca sul laboratorio di genetica di Heihachi. Nel frattempo, i soldati della G Corporation comandati da Anna sono già entrati nella casa. Entrano nella camera da letto di Alisa e Xiaoyu, ma le ragazze non ci sono più. Anna, credendo che entrambe si fossero nascoste sotto le coperte, ordina ai soldati di fucilarlo e quando nota che non c'è nessuno, ordina loro di fermarsi. Anna prende il lenzuolo e lo butta a terra, scoprendo però che ci sono solo due cuscini al posto delle ragazze. Nello stesso momento arriva Nina con i suoi robot che distruggono le finestre ed entrano nella stanza. Subito, le due sorelle si parlano con ironia affrontandosi con lo sguardo.

Shin mostra la cellula immortale ad Alisa e Xiaoyu

Nel frattempo, Alisa vola nella notte tendendo Xiaoyu in braccio dirette verso il nuovo laboratorio di genetica di Heihachi nascosto tra le montagne. Appena arrivano, trovano Shin seduto di spalle alla porta con alcuni soldati davanti a lui. Le ragazze intervengono chiedendogli se sta bene e lui le ringrazia per averlo cercato. Shin decide di mostrare loro la cellula immortale, togliendo la fascia che avvolge il suo braccio sinistro, per far vedere loro il marchio della cellula.

Jin entra nella pagoda

Mentre Shin parla loro della cellula, arriva Jin che distrugge una parete della pagoda ed entra in essa. Shin, allora, inizia a dire a Jin che se vuole può pure prenderlo e studiare la sua cellula tramite un microscopio, ma che non può liberarsi del demone dentro di lui siccome è il destino dei Mishima. Jin, arrabbiato, gli dice allora di arrivare al punto. All'improvviso, tutti sentono un rumore provenire da fuori ed è questione di pochi secondi che anche l'altra parete viene distrutta e Kazuya entra nella pagoda. Dopo uno scambio di parole tra padre e figlio, il muro davanti si alza per svelare un palco dove, in piedi al centro, vi è Heihachi con a fianco alcuni soldati. Dopo che padre, figlio e nonno ebbero parlato fra di loro, Shin interviene mostrano a Heihachi il suo braccio sinistro, mostrandogli quindi "quello che aveva creato". Quando Heihachi lo chiama con il suo nome cavia, "78-M", lui si alza infuriato e gli ordina di non chiamarlo in quel modo. Alisa e Xiaoyu si spaventano. Shin, allora, si toglie la camicia, svelando i suoi tatuaggi sul petto, sulla schiena e sulla pancia, stranamente illuminati di verde. Shin prende la rincorsa e sferra un pugno contro Heihachi, che rimane indifferente.

Alisa soccorre Shin Kamiya

Heihachi, allora, lo afferra per il collo e lo mette sulle sue spalle, tenendogli stretto il collo. Heihachi, allora, dopo aver spiegato il suo lavoro sulla cellula M, sviluppata e manipolata da lui, scaraventa Shin che va a sbattere a terra, subito soccorso da Xiaoyu e Alisa. Alisa gli alza la testa, dicendogli che deve stare ancora vivo, ma Shin le spiega che non ha più possibilità di esserlo ma le dice di non preoccuparsi perché la sua vita non è importante; Alisa chiede a Xiaoyu se ci sia qualcosa che possono fare per lui, ma Shin muore un secondo dopo.

Kazuya trasformato in Devil

Jin, assistendo alla morte di Shin, dice che "altro sangue è stato versato" e che la famiglia Mishima "è una maledizione". Guarda allora Heihachi, che ghigna soddisfatto. Jin fa per affrontare Heihachi, ma Xiaoyu si para davanti a lui, dicendogli di non lasciare che l'odio lo trasformi in un mostro. Jin ribatte, dicendo che lui è un mostro. Xiaoyu insiste, dicendo che combattere è inutile. Jin si prepara per trasformarsi, avvertendo Xiaoyu di uscire semplicemente dai piedi. I tre Mishima, allora, si affrontano e i loro pugni si scontrano, provocando un'onda d'urto che fa cadere Xiaoyu dalla struttura. Alisa arriva appena in tempo per prenderla in braccio e salvarla. Mentre i tre continuano a combattere in modo estenuante e Heihachi viene gettato dalla pagoda, Alisa e Xiaoyu sono alla base della pagoda proprio quando un muro viene distrutto da Kazuya che si trasforma in Devil sotto lo sguardo stupito di Xiaoyu e Alisa.

Jin nella seconda forma demoniaca

Jin prova a dare un pugno a Devil, che lo blocca facilmente. Devil, allora, riesce a battere facilmente il figlio. Quando il demone è sul punto di uccidere Jin, Alisa interviene, parandosi davanti. Devil le dice di spostarsi, ma lei, all'improvviso, si irrigidisce e cade a terra. Prima che Xiaoyu possa are qualcosa, Devil la calpesta e Alisa va a finire a pezzi. Il busto di Alisa rotola dalle scale di pietra, andando a finire ai piedi di Xiaoyu che cade in ginocchio davanti al corpo distrutto del robot. Xiaoyu, in lacrime, la abbraccia e gli chiede perché lo abbia fatto. Devil dice che quello non era un combattimento per bambine. Jin è allora costretto a trasformarsi nella sua forma demoniaca. Dopo un lungo combattimento, Devil Jin scaraventa Jin contro la pagoda che viene distrutta, per poi scoprire che Jin è ancora vivo. Jin si trasforma in una seconda forma demoniaca sotto gli occhi stupefatti di Devil. Jin gli dice allora che lui è capace di controllare la cellula M. Mentre Kazuya riprende il volo, Jin lo sorprende dall'alto, spingendolo verso il basso e prendendolo a pugni, fino a schiantarlo e a farlo cadere in una cascata dicendogli: "Ora il Gene del Diavolo è mio".

Anna si scusa con Lee

Nel frattempo, nella casa di Lee, Anna e Nina sono esauste dopo una lunga lotta. Un soldato, forse unico sopravvissuto, soccorre Anna, domandandole se si è ferita. Anna si alza e ordina al soldato di catturare Nina ma di lasciarla viva per farla convivere con quell'umiliazione. Lee arriva applaudendo e Anna gli domanda chi è. Lui gli dice che quella casa, un tempo, era il suo orgoglio e la sua gioia. Anna si scusa per aver distrutto parte della casa. Lee le domanda perché lei non uccide Nina. Anna dice che se la ucciderebbe non avrebbe più una distrazione. Lee risponde con il suo solito "Excellent!".

Xiaoyu e Devil Jin assistono all'apparizione del demone gigante

Nella pagoda, Xiaoyu continua a piangere tenendo stretto il busto di Alisa e chiede a Jin come mai, se le persone si capiscono solo quando combattono, lei e lui sono diventati amici. Jin le spiega che l'odio può essere soppresso con la ragione ma a volte bisogna cedere o "sarai mangiato vivo". Mentre parlano, i resti della pagoda comincia a fluttuare in cielo e appare un demone gigante, fatto di rovine che non è altro che Heihachi che lo controlla al suo interno. Devil Jin prova ad affrontarlo, lamentandosi che lui non rinuncia mai.

Alisa esegue il suo "skyrocket"

Il gigante comincia a camminare, con Xiaoyu che tenta di fuggire ma inciampa e non riesce più ad alzarsi. Proprio quando il gigante sta per calpestarla, Panda arriva e la protegge, trattenendo il piede del gigante. Jin cerca ancora di affrontarlo, ma Heihachi lo cattura e lo getta a terra facilmente. Xiaoyu inizia a piangere, arrabbiata, ed una lacrima va a finire nella parte del viso rotto di Alisa. Essa la risveglia, con sorpresa di Xiaoyu. Alisa sa cosa deve fare e dice a Xiaoyu e che farà del suo meglio. Xiaoyu cera di fermarla, ma il robot la respinge. Alisa lancia allora quello che lei chiama "skyrocket" che attraversa il corpo del gigante e colpisce il Heihachi in pieno. Il gigante cade, allora, a terra, completamente distrutto.

Xiaoyu tiene in braccio Alisa e guarda Jin andarsene

Sorto il sole, Jin atterra vicino a Xiaoyu che tiene ancora stretto il busto di Alisa. Jin la consola, dicendo che il robot aveva creduto in loro. Jin le dice di prendere la cosa come ironia, non come karma e che solo gli umani possono fermare la loro stessa distruzione, per poi guardare Xiaoyu che abbraccia Alisa. Le dice allora che se non si riavvia, il sistema esce dalla modalità standby. Infatti, Alisa si risveglia e sorride a Xiaoyu. Jin prende allora il volo e dice a Xiaoyu che sa che un giorno lei andrà da lui per batterlo, e che lui aspetterà questo giorno per poi andarsene.

[]

Xiaoyu, Alisa e Panda al parco

Xiaoyu, Alisa e Panda sono ad un parco divertimenti, sedute su una panchina. Alisa dice: "Ora che sappiamo come raggiungere la pace nel mondo, dovremmo trasformare l'intero mondo in un grande parco divertimento" e le ragazze continuano a immaginare come sarebbe un parco divertimenti globale. Alcuni passanti si fermano per guardare Panda. Le ragazze si mettono a ridere. La telecamera sposta la scena al cielo azzurro, trasmettendo una sensazione di pace ... almeno per il momento.

Personaggi[]

Doppiatori[]

Doppiatori Originali[]

Doppiatori Personaggi
Maaya Sakamoto Ling Xiaoyu
Yuki Matsuoka Alisa Bosconovitch
Mamoru Miyano Shin Kamiya
Masanori Shinohara Kazuya Mishima
Isshin Chiba Jin Kazama
Atsuko Tanaka Nina Williams
Akeno Watanabe Anna Williams
Taketora Lee Chaolan
Ryōtarō Okiayu Ganryu
Unshō Ishizuka Heihachi Mishima

Doppiatori Italiani[]

Doppiatori Personaggi
Perla Liberatori Ling Xiaoyu
Gaia Bolognesi Alisa Bosconovitch
Daniele Giuliani Shin Kamiya
Mimmo Strati Kazuya Mishima
Gianluca Crisafi Jin Kazama

Sara Ballerani

Nina Williams
Gilberta Crispino Anna Williams
Taketora Panda
Alberto Bognanni Lee Chaolan
Stefano Billi Ganryu
Pierluigi Astore Heihachi Mishima

Contrario al film[]

  • Alisa e Xiaoyu sembrano non non conoscersi nei giochi.[1]
  • Anna e Lee sembrano non conoscersi nel film.[2]
  • Nel film, Jin è capace di controllare i suoi poteri demoniaci mentre nei giochi no.
  • Nel film, Alisa ammette di essere un robot mentre nei giochi insiste sul fatto che sia umana e non sopporta chi dice che lei sia un'androide.
  • In questo film Lee è un professore in Giappone. In Tekken 6 veniamo a conoscenza che dopo che Lee ha scoperto che l'organizzatore del torneo Tekken era Jinpachi Mishima, perde l'interesse e torna nella sua casa alle Bahamas. Non si ha la certezza che lo sia diventato veramente.
  • Al contrario del gioco, il film ci mostra che anche un'altro soggetto è affetto dal GENOCELL, mentre nel gioco viene espresso chiaramente che questa maledizione appartiene solo alla famiglia Mishima.

Lo sapevi?[]

  • I CG dei personaggi in questo film può essere usato anche come pannello di selezione dei personaggi in Tekken Tag Tournament 2 e Tekken 7.
  • Ogni volta terminata la Battaglia Arcade di Tekken Tag Tournament 2, incluso nel pacchetto Tekken Hybrid, ottieni alcune immagini del film, che in tutto sono 20. Se riesci a guadagnare tutte e venti le immagini, ottieni il Trofeo "Ci vediamo nel film".
  • Quando Anna presenta Xiaoyu a Kazuya, possiamo vedere il profilo di altri personaggi non presenti nel film.[3]Questi personaggi usano il loro profilo di Tekken 6, alcuni anche di Tekken 6: Bloodline Rebellion. Infatti, quando Anna clicca sul profilo di Xiaoyu, possiamo vedere il profilo che quest'ultima utilizza in Tekken 6.
  • Quando Alisa e Xiaoyu conversano nel parco, un poster annuncia uno spettacolo di Mokujin, "Mokujin Exhibition". Stessa cosa quando entrambe lottano. Di seguito, Alisa si procura due biglietti per lo spettacolo. [4]
  • Nel cellulare di Xiaoyu possiamo vedere l'email di Lei Wulong, ossia lei@p&a.mail.com, e l'email di Xiaoyu, ossia xiao@p&a.mail.com.[5]

Rifermenti[]

  1. Tekken Tag Tournament 2 non è canonico. Tuttavia, è l'unico gioco dove mostra l'amicizia di entrambe, anche se ciò non è affermato nei giochi della Serie. Anche in Tekken 6, quando entrambe si incontrano nello Scenario Campaign, non sembrano conoscersi.
  2. Lee e Anna interagiscono in Tekken 5. Anche nello Scenario Campaign di Tekken 6, Anna e Lee parlano come due persone che si conoscono. Tuttavia, nel film, Anna lo tratta come un uomo che ha appena conosciuto. Anche nel film di Tekken: The Motion Picture, Anne e Lee si conoscono: infatti lui la usa per barare nel torneo, essendo sua amante. Quest'ultimo film, però non è canonico.
  3. Tra cui Paul, Marshall Law, Julia Chang, Christie Monteiro ...
  4. https://tekkenpedia-ita.fandom.com/it/wiki/File:Alisa-bosconovitch-tekken-blood-vengeance-anime-255.jpg https://tekkenpedia-ita.fandom.com/it/wiki/File:Alisa_ticket_mokujin.jpg
  5. https://tekken.fandom.com/it/wiki/File:Lei_tkbv.png

Navigazione[]

Libri, manga e film

Libri e manga

Film